PisaMarathon: verso quota 2000

A 10 giorni dal’evento superata già quota 1.600 iscritti (900 maratona e 700 mezza maratona) ed è facile pensare ad una impennata delle iscrizioni finali della 21,097 km che chiuderà il 14 dicembre e potrebbe sfiorare il computo a quota 1800/2000 partecipanti finali. Molte le richieste di informazioni delle ultime ore. Ultime ore, invece, per l’arruolamento dei maratoneti con un risultato sorprendente e che fissa il nuovo record di partecipazione (si è in attesa di ricevere le schede dei vari PisaMarathon Point sparsi in Italia per poter stabilire l´esatto computo).
Testimonial d´eccezione dell´edizione 2010: il vincitore della maratona di New York 1996, nonché ultimo atleta bianco ad avere vinto nella grande mela: Giacomo Leone. Da annotare anche la partecipazione in maratona di un trapiantato di rene e degli spingitori “Maraton-Abili” con un gruppo di “spingitori” che si alterneranno per portare in piazza dei miracoli alcuni ragazzi in carrozzina. Interessante la starting list delle varie gare.
La gara maschile sembra profilare una sfida italo-maghrebina con gli europei (inglesi ed ungheresi) come outsider.
La sfida femminile  offre un fascino particolare. Assenti le italiane miglori, forse impressionate dalle presenze autorevoli, la gara vede al via ben tre vincitrici delle varie edizioni della FirenzeMarathon del passato.
Una suggestione particolare sarà data dalla presentazione, il sabato 18 dicembre all´Expo della Stazione Leopolda (Pisa, Piazza Guerrazzi), proprio dal responsabile tecnico della FirenzeMarathon Fulvio Massini. I nomi dei top-runners della maratona verranno resi noti il 13 dicembre alla presentazione ufficiale prevista presso il San Ranieri Hotel alle ore 17.30 alla presenza di stampa, autorità e gruppi sportivi
Funzioneranno i servizi di “assistenza” in corsa con ragazzi e ragazze che detteranno i vari ritmi o chiuderanno le gare, con palloncini e vestiti da Babbo Natale, così come i quasi 1.000 volontari presenti sul percorso, lungo i 42,195 km, da Pontedera a Pisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *