La magia della Rimini Marathon

Io sono ancora qua… eh già
Come dice il buon Vasco un altra avventura in quel di Rimini e per me sarà la quarta.
Qui dove tutto ha avuto un inizio, la prima edizione mi fece conoscere queste associazioni, il grande cuore di Gelo Rusin che sapeva richiamare gruppi da tutta la penisola, proprio l’incontro con queste realtà ha messo in moto il mio desiderio di fare la stessa cosa.
Dopo 4 anni di strade percorse insieme, di sorrisi e pianti di gioia , di emozioni che non si possono descrivere, di legami sinceri e indivisibili, siamo di nuovo al nastro di partenza perché qui tutto è cominciato e qui non si può mancare, perché Rimini Marathon sa toccare il cuore degli spingitori e dei disabili come nessun altro in Italia.
Davvero tanto caldo, tanta fatica, ma ogni goccia di sudore  ampiamente ripagata, un gruppo che non si stanca mai di regalare e regalarsi sorrisi, sempre pronti a sostenere il più debole e sempre attenti a non lasciare indietro nessuno qualunque sia il suo colore di maglia.

Potrebbe non finire lì a soli 42 chilometri, la nostra voglia e determinazione, il nostro modo di stare insieme ci farebbe andare ben oltre, tutti uniti siamo così forti da raggiungere qualsiasi traguardo perché siamo ripagati da quel vento in faccia perché siamo capaci solo di muovere carrozzine e non i capitali perché l’orologio è solo un inutile accessorio quando il divertimento è assoluto.

Federico Mataresi 
Vengo anch’io si tu si 😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *