Un magico 11/5/2019

Appena il tempo di recuperare le forze e mi sento in dovere, ripensando a ieri, di ringraziare prima di tutto i miei compagni di squadra e quegli amici del gruppo che ogni volta ci aiutano nella organizzazione dei nostri eventi, voglio ringraziare anche l’ammini Comunale e la persona del Sindaco, la famiglia Verdigi, il Conad di Pappiana, il circolo Arci 90, Redrunning di Federico La Rossa e tutti gli altri sponsor.

il primo pensiero va a tutto lo staff del Memorial Marco Verdigi, la nostra BabyRun, una macchina organizzativa perfetta, anche ieri la gioia dei 300 bimbi è stata il nostro successo più importante, così forte il loro urlo di gioia che mi sono convinto a sera inoltrata che Marco da lassù si è impegnato a tenere ferme quelle nuvole fino alla fine dei nostri compiti.

Come dimenticare le nostre donne, mamme speciali (tanti auguri), massaie eccellenti, ancora una volta pronte a deliziarci tutti con un ristoro che non si spaventa davanti a nessuna folla.

poi ci sono i nuovi innesti, un nutrito gruppo di giovani e diversamente giovani, che appassionati al podismo,hanno scelto di vestire Rossini, perché non gli interessa in primis essere campioni di social o essere alla moda, ma amare questo mondo, vivere gli eventi prima di tutto con il cuore, perché la Rossini prima di tutto si è sempre distinta per essere il gruppo della generosità del altruismo e della solidarietà, questo è il nostro vero marchio di fabbrica.

Ma tutto questo resta in piedi e procede grazie soprattutto al lavoro instancabile della regia, un bel gruppo di amici che in tutta questi anni mi è sempre stato a fianco con consigli, idee e suggerimenti e soprattutto con tanto tanto lavoro sporco, aspettandosi in cambio solo il bene del gruppo, il successo del evento pronti a migliorarlo ad ogni nuova edizione.

Quel meglio che ogni partecipante della Rossini Corre ha potuto assaporare anche ieri, ed io sono orgoglioso di quanto riusciamo ad offrire con un evento piccolo come il nostro organizzato in un centro piccolo come Pappiana.

 Grazie a tutti di cuore per questo nuovo successo, chi ha capito davvero cosa vuol dire essere un Rossini oggi avrà goduto e sarà orgoglioso di questo, chi invece cerca altro da questa passione è giusto che abbia scelto un altra strada, noi la nostra continueremo a percorrerla così con amore dedizione e tanto lavoro, perché siamo coscienti che chi non fa non sbaglia mai, e noi siamo sempre pronti a prenderci questo rischio.

GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *