I nostri soci: Luigi Luperi

Tra i soci storici della Rossini, non passa di certo inosservato Luigi Luperi, una mole imponente e uno sguardo burbero può sembrare una persona piuttosto seria, ma una volta conosciuto bene L’ opinione non può che cambiare.

Socio sempre molto attivo, un metodico negli allenamenti e un cecchino nel centrare gli obiettivi in gara, nella sua lunga carriera con i nostri colori sociali ha saputo affrontare con buoni risultati ogni tipo di sfida podistica, eletto a gran voce come presidente della combriccola delle merdacce (un gruppetto goliardico del gruppo sempre pronto a scherzi e dispetti) amante sia delle gare competitive, ma anche del trofeo delle tre province dove è sempre stato assiduo frequentatore ma anche molesto partecipante perché qui ha sempre trovato terreno fertile per i suoi scherzi.

Luigi nella sua lunga carriera ha saputo chiudere egregiamente molte maratone italiane e straniere, molte volte si è messo in gioco aiutando i compagni di squadra a raggiungere obiettivi nuovi, ma ha saputo più volte lanciarsi in sfide più ardue ed ha completato più volte ultramaratona tra le quali la regina il Passatore ma anche la Strasimeno di 60km ( grazie a lui la fini pure io) o la 50 km di Romagna e la durissima Pistoia-Abetone.

Tra le molteplici gare è stata per molti anni tra le sue favorite la Marathon di Medoc, la celebre maratona francese che unisce il mondo del podismo alla gastronomia e alla goliardia.

Per molti anni consigliere del gruppo ha sempre apportato il suo prezioso contributo nella organizzazione degli eventi targati Rossini con notevoli doti organizzative.

Da quando si è fatto pensionato e nonno ha mollato quasi del tutto il mondo agonistico ma ci ha continuato a regalare la sua presenza in simpatia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *