Rossini ovunque:23-24 Novembre


Lo scorso fine settimana ha visto i soci impegnati in attività ricreative e divertenti. Domenica 24 infatti si è tenuto il consueto ritrovo Rossini, con le premiazioni degli atleti più attivi. Guadagnano il podio Liana Corradini arrivata anche davanti al marito Angiolo Arrigoni. La serata è stata molto partecipata e i soci hanno avuto modo di ritrovare il consueto spirito scanzonato che li accompagna ad ogni evento. Nella cornice del circolo di Pappiana si sono svolte le premiazioni e la consueta lotteria, momenti aggregativi importanti che per la Rossini sono il collante principale.
La domenica però ha visto dei record incredibili in gare importanti.
Si segnalano infatti due grandi atleti targati Rossini che sono scesi sotto le tre ore nella gara regina, la maratona di Firenze. Maurizio Biasi che si conferma un grande atleta anche su gare più lunghe, ma soprattutto Gionata Terreni, primo a chiudere la gara fra i rossiniani, con uno stile molto riservato e un sorriso sempre pronto, passa il traguardo in due ore e cinquantanove. Gionata è da sempre un atleta completo, che riesce a esprimere il meglio anche in gare impegnative. Ci riempie di orgoglio sapere che indossa i nostri colori
La gara fiorentina però ha dato grosse soddisfazioni anche a Sergio De angelis, che arriva dietro a Gionata e a Maurizio di una manciata di minuti, un risultato eccezionale anche per Francesco Baldi, che chiude sotto le quattro ore e Roberto Ferrando che passa il gonfiabile in quattro ore e mezzo, complimenti a tutti!
La domenica ha riservato piacevoli sorprese a Sergio Matteucci che alla corsa delle Castagne a Fivizzano porta a casa un grande tempo completando i dieci chilometri collinari in 53, 55 arrivando undici minuti dietro al vincitore Jalil Jamali, che ricordano è stato il vincitore della mezza maratona di Livorno. Bravo Sergio!
Un altro grande atleta ha dato il meglio di sé alla gara del cinghiale di Suvereto, Paolo Gaddini che conferma la sua ottima stagione come ottavo di categoria in una gara complessa con terreno misto,che passa dal pave’ allo sterrato per finire in salita.
Questo fine settimana ha visto scendere in pista anche Gianluca Burchielli che ha partecipato al trofeo della Contea delle Cerbaie, un saliscendi allenante per un atleta formidabile come lui.
Non era da meno la presenza dei nostri non competitivi al trofeo delle tre province a Vicopisano che ha visto tredici podisti sfidare fango e mota nelle salite impervie del Serra di sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *