Rossini ovunque 24/5/20

Domenica 24 maggio si è tenuta la seconda edizione della Virtual race organizzata dal team Gp Apuane deus ex macchina Graziano Poli- Corri il tuo 5000.
La gara, come quella delle due settimane precedenti, prevedeva un percorso da 5 chilometri, che, date le disposizioni odierne in materia di distanziamento sociale, potevano svolgersi a scelta dell’atleta, in un fascia oraria compresa fra le 7 del mattino e le 20 della sera.
La fantasia non è mancata, e alla corsa virtuale hanno partecipato atleti da tutta Italia. Erano rappresentate tutte le regioni della penisola. Anche a questa tornata, dopo “il 5000 stellare “, hanno partecipato atleti Rossini.
Ha preso parte Emanuele Della Bartola che dobbiamo dire ha migliorato il suo tempo scegliendo un campo di gara evidentemente più ottimale. Senza nulla togliere alle caratteristiche atletiche Emanuele è sceso ulteriormente a 3.36 al km chiudendo il 5000 in 18.01 minuti. La scorsa volta aveva percorso le mura di Lucca, mentre domenica ha scelto la pineta di Migliarino. Ci piace osservare un netto miglioramento della sua prestazione. Scende di posizione al sessantesimo posto, dal quarantesimo, migliorando la prestazione perché alla competizione hanno preso parte atleti di caratura nazionale. Nonostante l’allargamento del parterre di campioni, Emanuele ha corso e si è confrontato con veri e propri campioni mantenendo alti i colori Rossini. Questo gli fa onore.
Alla gara virtuale ha poi preso parte Sergio Matteucci. Sergio purtroppo proviene da una stagione piena di infortuni. È stato infatti parecchio fermo prima della chiusura definitiva dovuta al lock down. Ha partecipato come Pacer a diverse competizioni perché la forma fisica gli impediva di poter dare il massimo. Nella categoria argento ha chiuso il suo 5000 in 20.10. Ha corso nella sua Capezzano su un percorso a lui familiare per rimettersi alla prova. Un atleta che ha sempre fatto onore alla categoria con prestazioni performanti porta un centosessantesimo posto assoluto, e sesto di categoria. Sergio ci ha abituato a tempi sorprendenti e gli auguriamo che sia di buon auspicio, questa ripresa per una stagione speriamo alle porte.
Ha poi partecipato Valeria Antoni che ha chiuso in 26.08 in un percorso da campioni, come quello della Bigattiera. Percorso privo di vento e con un clima ideale per la corsa.
Ci auguriamo che anche questa competizione sia un’altra piccola breccia nel muro delle gare future.
La corsa agonistica infatti ha grosse limitazioni nella ripresa post emergenza sanitaria. I grossi numeri non semplificano certo la vita agli organizzatori.
Vi sono però piccole realtà, che non hanno numeri tali da poter giustificare misure estreme ma che valorizzano posti altrimenti sconosciuti. Organizzati con la passione di chi cura il territorio e lo promuove. In questo Graziano Poli e Paola Lazzini hanno da sempre dato molto. Portando persone a correre in realtà distanti territorialmente dal grande giro delle corse, come la Isola Santa/Careggine o Stracastelnuovo, Riana di Fosciandora. Insomma corse che possono considerarsi di nicchia per la grande massa di persone che si dedicano alle corse blasonate, ma che possono davvero contribuire a scoprire territori preziosi. Con questo spirito tutti noi abbiamo partecipato volentieri all’iniziativa del Gp parco apuane che ha dimostrato, anche questa volta un imponente macchina di regia in quel di Massa!
Ci sono poi soci che hanno
preferito godersi la compagnia degli amici ritrovata dopo la fase di chiusura. Ci sono arrivati splendidi sorrisi da Villa Bosniasky e dalla Verruca, con le nostre bellissime atlete sorridenti. Le nostre ragazze dalle piagge hanno approfittato per riprendere le abitudini consuete in attesa della ripresa del trofeo tre province e anche la Valdiserchio è stata scelta come meta per riprendere a correre. Ci auguriamo di rivederci presto tutti insieme così come siamo abituati noi della Gp. ROSSINI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *