Regolamento Covid-19

Questo regolamento tiene conto del protocollo FIDAL e suoi aggiornamenti per la pratica di corsa in montagna e trail per la mitigazione del rischio di diffusione di Covid-19 nel suo ultimo aggiornamento del 4 DICEMBRE 2020 . Il presente regolamento si intende temporaneo e passibile in ogni momento di aggiornamenti sulla base dell’evoluzione della normativa generale che prevale sempre su quella sportiva.

Il presente regolamento  va ad affiancare e NON sostituire, il regolamento ufficiale già pubblicato  e reperibile all’indirizzo https://www.podisticarossini.it/?p=35274

E’ da intendersi come  un  supplemento  di  normative che  gli  atleti devono  obbligatoriamente  accettare  per  poter  partecipare alle  gara  del PENNA TRAIL RUN   del prossimo  16  MAGGIO 2021 e  che  potrà  essere  oggetto  di  modifica,  senza  alcun  preavviso , qualora  la  normativa  generale  lo consentisse e/o lo richiedesse. In nessun modo si potrà anche solo in minima parte, imputare nulla al  Comitato  Organizzatore  qualora  la  manifestazione  non  si  potesse svolgere  per  decisioni  non imputabili  allo  stesso.  Mai  come  in  questo  caso  la  situazione  sanitaria  nazionale  e  le  relative  normative di riferimento scandiranno le settimane  di avvicinamento al giorno della manifestazione. Tutte le informazioni e le relative modifiche del regolamento saranno comunicati sul sito https://www.podisticarossini.it/?cat=100 e sulla relativa pagina facebook.

Mai  come  in  questo  caso  la  situazione  sanitaria  nazionale  e  le  relative  normative di riferimento scandiranno le settimane  di avvicinamento al giorno della manifestazione. In caso di comunicazioni  impartite  dai vari organi istituzionali preposti (Provincia di Pisa, Comune di san Giuliano terme, Prefettura di Pisa), circa  l’impossibilità dello svolgimento della competizione sportiva a seguito dell’aggravarsi del contesto pandemico, il PENNA TRAIL RUN sarà rimandato in una data ancora da definire, nel periodo autunnale del 2021, mantenendo tutte le quote di iscrizione e senza nessun costo per i partecipanti, salvo comunicare il nuovo certificato medico sportivo  in corso di validità qualora quello precedentemente comunicato non sia valido per la nuova data. Si ricorda altresì che non sarà previsto il rimborso del pettorale, ma sarà garantita la partecipazione all’edizione del 2022 senza nessuno aggravio economico.  

Art 1: Autodichiarazione 

Tutti gli atleti  iscritti al PENNA TRAIL RUN dovranno, oltre a quanto previsto in precedenza dal regolamento, compilare un’autodichiarazione attestante le misure di quarantena nei propri confronti e l’assenza di contatti con soggetti risultati positivi al COVID-19 a tutela della salute pubblica. La suddetta autodichiarazione è scaricabile qui: 

L’autodichiarazione di cui all’art 1 dovrà essere portata all’apposito già compilata in tutte le sue parti al ritiro pettorali e riportare una data non antecedente al 06/02/2020. Nessuna copia cartacea “in bianco” sarà disponibile al banco pettorali. 

Tale documentazione sarà conservata nei termini previsti dalle leggi vigenti. 

Art 2: Decalogo del running

Tutti gli atleti dovranno rigorosamente rispettare, in ogni momento differente dal gesto atletico, le misure di rispetto delle distanze ed utilizzo di mascherine o altri dispositivi che, al momento risultano essere il mezzo più significativo di mitigazione del rischio.

Comunichiamo anche quello che può apparire ovvio dal cosiddetto “decalogo del running”, selezioniamo alcuni elementi:

•Mantieni la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2m durante l’attività fisica

•Evita l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri. Bevi sempre da bicchieri monouso o bottiglie personalizzate.

•Riponi fazzoletti o salviettine (monouso) utilizzate durante la corsa in appositi taschini e gettali successivamente in appositi cestini

• Prima e dopo l’attività fisica circola sempre con mascherine o idonea protezione di naso/bocca

• Una volta rientrato a casa, lava separatamente gli indumenti indossati durante la corsa dagli altri indumenti.

• Appena possibile, dopo l’attività fisica, lava accuratamente le mani con acqua o ricorri 

a prodotti di disinfezione. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani.

•Se hai sintomi influenzali evita qualsiasi tipo di attività fisica

Art 3: Iscrizioni 

Le ISCRIZIONI dovranno essere effettuate obbligatoriamente on-line,o nei punti di iscrizione fisici presso i negozi di abbigliamento sportivo MARATONANDO, via Aurelia Sud, 160 Viareggio (LU) e RICOSPORT via Magenta 10/A Livorno . Nessuna iscrizione tardiva sul posto verrà accettata. Tutti i documenti necessari all’iscrizione (certificato medico e liberatorie) dovranno essere caricati sulla piattaforma ENDU  https://www.endu.net/it/events/trail-del-monte-penna/

Art 4: Ritiro pettorali 

I pettorali di gara potranno essere ritirati soltanto presso il Circolo Arci 90 in via Lenin 96 loc. Pappiana frazione di san Giuliano Terme il giorno sabato 15  Maggio 2021 dalle  9:00 -19:00)

I pettorali potranno essere ritirati anche da terze persone, dietro presentazione di un documento di identità in corso di validità e munite di delega scritta . Le società sportive possono delegare al ritiro un rappresentante della società di appartenenza In base alle norme legate all’emergenza sanitaria da COVID-19 si consiglia fortemente di prenotare il ritiro del pettorale, concordandolo preventivamente con la Segreteria  Iscrizioni (email: podisticarossini.gmail.com, tel. 349 5942726 ( Alessandro)

Gli atleti con iscrizione incompleta, irregolare o sospesa che non saranno in grado di regolarizzare la loro posizione non potranno ritirare il pettorale e il chip ma solo il pacco gara (previa verifica del pagamento).

NON SARÀ POSSIBILE RITIRARE IL PETTORALE IL GIORNO DELLA GARA. 

Art 5:  Area di raduno

Il punto di raduno è stabilito nell’area adiacente all’area partenza, in via don Luigi Sturzo e strade limitrofe, dove l’atleta può trovare parcheggio. 

Gli atleti dovranno ritrovarsi al punto di raduno un’ora prima della partenza. ( ore 8 per il trail lungo, ore 8:30 per il trail corto) . Al fine di evitare assembramenti  SI SCONSIGLIA FORTEMENTE DI PRESENTARSI PRIMA DELL’ORARIO PREVISTO

ART 6:  Accesso all’Area di partenza (Start line):

Al fine di evitare la promiscuità dei flussi tra atleti/staff (iscritti o addetti alla competizione) e altri (cittadinanza presente a qualsiasi titolo: dai tecnici degli atleti ai passanti, etc…) sono stati predisposte segnalazioni e delimitazioni che isolano l’area di partenza e la finish line con transenne . Sono stati individuati percorsi obbligati in modo da non creare assembramenti e rendere più agevole ai volontari espletamento le funzioni loro assegnate. Nella figura sotto si riporta la disposizione delle aree e dei varchi:

L’area di accesso all’area di gara avverrà in via Luigi Ademollo, comune di San Giuliano loc. Molina di Quosa,  subito dopo l’incrocio di via Flaminio del Borgo. L’ingresso sarà presidiato dai volontari e potranno accedere solo i partecipanti al Trail. Non saranno ammessi altre persone o visitatori non autorizzati. Saranno utilizzate transenne per la delimitazione con cartelli ben visibili riportanti le principali misure preventive.

Trenta minuti prima della partenza di ogni singolo trail (8:30 per la 32km, 9:10 per la 19Km), volontari incaricati inviteranno gli atleti in attesa in via Ademollo ad avvicinarsi al varco entrata 

I volontari ricorderanno le norme e il distanziamento da mantenere durante l’operazione di ingresso all’area di gara. 

Inoltre i volontari  controlleranno la temperatura corporea degli atleti; 

Inviteranno gli atleti a indossare i dispositivi di protezione individuale e a igienizzare le mani, con i vari distributori di prodotti disinfettanti a base alcolica, presenti all’ingresso dell’area.

Gli atleti sprovvisti di autocertificazione o con autocertificazione non correttamente compilata non potranno accedere alla zona gara. 

Gli atleti che, a seguito di una doppia rilevazione, risultino avere una temperatura corporea superiore a 37,5 °C non potranno accedere in nessun caso alla zona gara e invitato ad allontanarsi.

Dopo l’ingresso l’atleta dovrà defluire con percorso obbligato ai banchi predisposti per la consegna da parte dell’atleta stesso del documento di liberatoria ( documento scaricabile dal sito www.podisticarossini.it ).  Superata una nuova transennatura l’atleta accederà in una zona adibita deposito borse, anch’essa presidiate dai volontari incaricati

Da via Ademollo sulla sinistra il percorso obbligato porterà l’atleta nella zona adiacente all’area di partenza in cui troverà uno spazio per contenute attività di riscaldamento. È consentito effettuare “blande attività di riscaldamento” indossando la mascherina.

Per uscire dall’area di gara l’atleta dovrà utilizzare la barriera posta in via Flaminio del Borgo incrocio via Gagnetto, dove con un percorso obbligato lo condurrà subito fuori dalla barriera adibita a entrata zona gara. Il flusso così predisposto sarà circolare. Per il rientro nella zona gara l’atleta dovrà nuovamente attraversare il controllo in via Ademollo. 

La partenza del trail avverrà in via GAGNETTO, accessibile attraverso una barriera presidiata e transennata, RAGGIUNGIBILE SOLO DALL’AREA DI GARA

Art 7: Procedure di  Partenza 

L’area di gara è idonea per dimensione per contenere fino a 200 atleti distanziati in conformità a quanto previsto dal protocollo FIDAL di riferimento per fronteggiare l’emergenza COVID-19, pertanto la partenza sarà in linea distribuendo gli atleti lungo quattro linee parallele al senso di marcia e segnalate a terra da appositi marker

Volontari in corrispondenza del punto di controllo di accesso alla zona di partenza, alle 8:55 circa inviteranno gli atleti presenti nell’area gara del trail lungo e dopo alle ore 9:35 per il trail corto ad entrare con ordine nella griglia di partenza. Gli atleti di disporranno in ordine nei posti di partenza contrassegnati sull’asfalto all’interno dell’area di partenza (le prime file saranno riservate secondo indicazione e giudizio del comitato organizzatore agli atleti con prestazioni e tempi rilevanti , stabilite sulla pregressa stagione agonistica)  

All’interno dell’area di partenza non è assolutamente possibile effettuare alcuna  attività di “riscaldamento”.

Volontari controlleranno l’identità, rilevando il numero di pettorale sui punti griglia secondo quanto previsto dal regolamento FIDAL.

È fatto divieto assoluto, pena la squalifica, di lasciare a terra  qualsiasi indumento od oggetto all’interno della zona di partenza prima del via. Ogni atleta dovrà liberarsi di maglie di sacrificio, mantelline riscaldanti o simili prima di entrare nelle griglie di partenza.

All’ora stabilita (ore 9:00 per la 32 km e ore 9:40 per la 20km)  gli atleti partiranno ordinatamente, mantenendo le distanze minime previste fra di loro, seguendo le indicazioni contenute nel protocollo FIDAL, continuando a indossare la mascherina per i primi 500 metri di gara. Dopo potranno continuare a correre senza mascherina ma con obbligo  portarla con sé fino all’arrivo (es. al braccio, nel camel bag, ecc), in modo da utilizzarla in prossimità dei ristori o in caso di assistenza da parte dei volontari. 

i partecipanti colti ad abbandonarla sul percorso  immediatamente saranno squalificati. 

Le classifiche verranno formulate in base al tempo reale di percorrenza (real time) calcolato a partire dal passaggio sulla linea di partenza

Art 8 : Comportamento durante la gara

Il PENNA TRAIL RUN ha un percorso che si snoda in boschi e in sentieri isolati. E’ molto difficile che in gara gli atleti si ritrovino “assembrati” : il numero chiuso a 200 per il trail lungo e 200 per il trail corto diminuisce tale probabilità. Comunque si ribadisce che durante la gara è fortemente sconsigliato di correre “in scia”.Si raccomanda agli atleti di mantenere un distanziamento laterale di almeno 1 m destra, 1 m a sinistra e circa 5 m frontali dal corridore che precede, come specificato nella figura sotto, come fedelmente riportata dal protocollo FIDAL:

Art 9: Ristori sul percorso

Per contrastare il rischio di assembramento, il comitato organizzatore ha individuato una modalità che consente  il rispetto dello spazio di sicurezza tramite un distanziamento fisico. I tre ristori presenti lungo il percorso  saranno allestiti in ampi spazi dove gli atleti troveranno un tavolo dove gli atleti avranno a disposizione  solo liquidi in bottigliette chiuse e solidi distribuiti in confezione singola . Non potranno essere distribuiti cibi sfusi e i volontari non potranno versare liquidi nelle borracce.  Ciascun atleta dovrà toccare e prelevare esclusivamente il bene di rifornimento che intenderà consumare. Per il rispetto ambientale e dato la natura della corsa l’atleta dovrà versare il contenuto della bottiglietta nella propria borraccia e gettare la plastica nell’apposito contenitore. i partecipanti colti ad abbandonarla sul percorso saranno immediatamente squalificati.

Art 10: Apprestamenti igienici  docce e spogliatoi 

Considerato il contesto delicato in cui gli organizzatori, gli atleti, i tecnici e le società si trovano a muoversi è stato  prioritario ripensare il modello organizzativo in direzione di una forte semplificazione di quanto non strettamente necessario. L’essenzialità dei servizi offerti, combinata alla loro certezza e controllabilità in sicurezza è presupposto indispensabile per garantire la realizzabilità dell’evento PENNA TRAIL RUN 

Pertanto non saranno disponibili spogliatoi pre e post gara, questo per evitare il più possibile assembramenti. Contingentare gli ingressi obbligherebbe a tempi troppo dilatati. Saranno invece disponibili 4 WC che saranno periodicamente puliti e sanificati. Saranno invece a disposizione degli atleti dispenser sanificanti. Non sarà presente l’area Expo e spazi per eventuali sponsor o vendita prodotti.

Le eventuali code che si formeranno davanti ai W.C. dovranno rispettare il distanziamento tra le persone. La disinfezione delle mani dell’utilizzatore dovrà avvenire tramite l’apposito gel messo a disposizione. 

Art 11 : Consegna (pre-gara) e riconsegna (post-gara) borse

Il protocollo Fidal sconsiglia l’effettuazione del servizio di consegna borse (al fine di: evitare assembramenti, evitare il contatto tra oggetti di atleti diversi, evitare di esporre lo staff di gara al contatto frequente con molti partecipanti) anche a tutela dell’organizzatore responsabile dell’evento. Considerato  che la partenza e l’arrivo del PENNA TRAIL RUN avviene in due località diverse distanti tra loro circa 2 km, si è ritenuto di organizzare un servizio minimale per trasportare le borse gara dalla partenza di Molina di Quosa all’arrivo di Pappiana. 

Alla partenza, nella zona gara, subito dopo la barriera controllo sarà predisposto un ritiro borse, dove un volontario munito di mascherina e guanti monouso contrassegnerà le borse con un cartellino indicante il numero del pettorale. Successivamente l’atleta provvederà in proprio a caricarle sul furgone .

In seguito le borse saranno trasportate alla zona di arrivo dove saranno collocate in uno spazio delimitato, in modo che ogni atleta giunto al traguardo, seguendo un percorso unidirezionale provvederà a prelevare la propria borsa. Il volontario che scaricherà le borse dovrà indossare i guanti mono uso e la mascherina. A fine scarico il furgone sarà adeguatamente sanificato

Art 12: Finish Line-area di arrivo

La finish line del PENNA TRAIL RUN  si trova in loc. Pappiana, adiacente al circo Arci 90-in via Lenin 96/ via Maria Montessori. Così come per l’area di partenza sono stati individuati percorsi obbligati in modo da non creare assembramenti e rendere più agevole da parte dei volontari espletare le funzioni loro assegnate. Non è previsto un ristoro finale con distribuzione diretta di bevande ma bensì una consegna del ristoro in sacchetto chiuso “take away”. Nella figura sotto si riporta la disposizione delle aree e dei varchi:

L’area è concepita per un deflusso per garantire distanziamento. L’atleta una volta varcata la finish line con rilevatore di tempo automatico, sarà accolto da un volontario che lo indirizzerà verso il punto di consegna in busta sigillata del il ristoro finale, della medaglia di ricordo fine gara e una mascherina che l’atleta dovrà indossare all’interno dell’area finish line. Il ritiro del pacco avverrà attraverso una finestra del circolo Arci 90. Il volontario poi indirizzerà l’atleta all’area deposito borse, situato all’interno del salone del circolo. I volontari saranno situati all’interno del salone indossando i DPI previsti e depositeranno la borsa sul tavolo posto all’ingresso del salone. Non ci devono essere contatti tra atleta e volontario . Il tavolo avente larghezza un metro garantirà la distanza di sicurezza. Dopo il prelievo della borsa l’atleta attraverso un percorso obbligato uscirà dalla finish line direttamente sulla via pubblica in via Lenin. L’atleta troverà altresì il contenitore per la riconsegna dei chip gara. Non si prevedono però situazioni di eventuali assembramenti in quanto gli arrivi solitamente sono dilatati nel tempo e consentono un deflusso ottimale. GLI ATLETI SONO INVITATI A PRELEVARE IL RISTORO FINALE INDOSSARE LA MASCHERINA  E LASCIARE L’AREA DI ARRIVO IL PRIMA POSSIBILE. 

Importante :  Si ricorda che la finish line è separata dalla start line , si rende necessario che gli atleti si organizzino in maniera autonoma e nel rispetto del distanziamento per il rientro in zona partenza e/o alle proprie dimore (Il protocollo FIDAL sconsiglia vivamente il trasporto  con van/pulmini degli atleti) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *